Padova. Arrestato 31enne: terrorizzava intero quartiere, residenti blindati in casa

by in Senza categoria 0 comment

I migliori diffusori della Bose per uso all’aperto

I Freespace 51 sono i migliori diffusori della Bose per l uso all aperto, da installare anche in posizione semi-interrata.

Grazie ad essi l utente privato può ascoltare il suono di qualità della Bose laddove serve, in qualsiasi punto del suo giardino.

La forma cilindrica dei Freespace 51 Environmental consente di disperdere il suono su un arco di 360 gradi, con il vantaggio di ottenere una copertura uniforme e una qualità HI-FI su un ampia area di ascolto.

Il driver weather-resistant a gamma completa Bose Environmental da 11,5 cm, essendo orientato verso il basso, è ulteriormente protetto dagli agenti atmosferici. Il suono di qualità è così destinato a durare per lungo tempo, come certificato dalla garanzia trasferibile con durata di 5 anni.

La membrana del driver, realizzata in fibre polimeriche composite con l aggiunta di speciali sostanze idrorepellenti, permette di avere una elevata qualità di riproduzione del suono e una grande resistenza ai danni provocati dalla continua esposizione a condizioni atmosferiche estreme.

La porta d accordo in posizione centrale con griglia a cupola migliora le prestazioni a bassa frequenza, riflettendo le alte frequenze verso l area di ascolto. Ciò contribuisce a creare un immagine sonora nitida, naturale e omogenea in tutta l area d ascolto.

La struttura dei Freespace 51 è progettata per sopportare sollecitazioni fino a 150 Kg e condizioni atmosferiche estreme.

Il mobile di color verde si confonde in quasi tutti i tipi di vegetazione risultando così scarsamente visibile.

E...

Read the story

Iniziative Parlamentari del 01/04/1998

by in Senza categoria 0 comment

L’elenco su indicato consente di individuare due “tipi” di incompatibilità: la incompatibilità “certa” e la incompatibilità “da accertare”.

Le incompatibilità “certe” sono quelle che si concretizzano in uno “status” inequivoco in quanto derivante da una norma giuridica (es. i prefetti, i membri del Parlamento) o da un atto giuridico (es.i soci, gli amministratori ed i dipendenti delle società concessionarie del servizio di riscossione delle imposte, coloro che ricoprono incarichi direttivi o esecutivi nei partiti politici) mentre vanno classificate tra le incompatibilità “da accertare” quelle che esigono la prova di una attività (es. esercitare in qualsiasi forma la consulenza tributaria) o di un comportamento (fare parte di un collegio giudicante contro il divieto che deriva dal grado di parentela o di affinità).

Le incompatibilità possono qualificarsi anche come “esistenti al momento dell’immissione nelle funzioni” (art.10 d.1.n.545/92) e “sopravvenute dopo l’immissione nelle funzioni” (art.l2, comma primo, lett. b), d.1. n.545/92).

Accertamento delle incompatibilità esistenti al momento dell’immissione nelle funzioni. La distinzione suindicata non è priva di rilevanza in ordine sia al modo di accertamento sia in relazione ai provvedimenti di competenza degli organi preposti alla “vigilanza” a sensi degli artt.l5 e 29 del d.1. n.545/92.

Agevole sarà l’accertamento delle eventuali incompatibilità “certe”, non dichiarate, nella misura in cui l’acquisizione della prova dello “status” sarà facile reperendo gli atti che lo “status” inequivocabilmente provano.

Certo è che meno agevole sarà l’accertamento dell’eventuale “status di fatto” quale potrebbe essere, ad esempio, quello di un incarico esecutivo in un partito politico svolto senza che da...

Read the story

Treviso. Si risveglia dal coma e ricorda solo un concerto: la band va a trovarlo

by in Senza categoria 0 comment

PADOVA – Faceva finta di essere il responsabile casting di un’agenzia di moda milanese per adescare ragazzine attraverso Facebook. Per fortuna è stato bloccato prima di riuscire ad approfittarsi di una 15enne del Vicentino. Nei guai è finito un fisioterapista padovano di 26 anni, residente a Cittadella, che lavora in un ospedale del Veneto.

“Diventerai una modella famosa”. A una ragazzina di 15 anni e mezzo, conosciuta attraverso Facebook, aveva promesso una brillante “carriera da modella”, ma era probabilmente una scusa per un approccio sessuale. Per questo motivo un fisioterapista padovano è stato arrestato e ora dovrà rispondere di tentata violenza sessuale, mediante induzione a compiere atti sessuali, aggravata dall’età sotto i 16 anni della vittima. Al fisioterapista, che si era presentato con il nome di Andrea e come responsabile casting di un’agenzia di moda milanese, sono stati concessi i domiciliari ma non potrà avere contatti con l’esterno.

I propositi del 26enne non si sarebbero finora concretizzati, ma almeno un’altra ragazzina sarebbe stata contattata per via telematica. La 15enne, che abita nell’alto Vicentino, si era imbattuta nel giovane su Facebook: di fronte alla proposta di sottoporsi ad una prova preliminare a casa sua ha subito avvisato i genitori, con i quali è andata a sporgere denuncia dai carabinieri di Bassano del Grappa (Vicenza). I militari hanno consigliato di non interrompere i contatti con il giovane, che nel frattempo avrebbe avanzato le sue proposte in maniera sempre più esplicita.

L’arresto e la perquisizione: aveva cellulari, pc e falsi moduli per ingannare...

Read the story